P.O. Santo Bambino, Patologia Clinica - Laboratorio Analisi, Attività di ricerca, didattica e scientifica

Versione stampabileVersione stampabile

Patologia Clinica S. Bambino
Direttore  Dott.ssa. Anna Elisa Marchese

Dott.ssa MarcheseLaurea in Scienze Biologiche nel 1978 presso l'Università di Catania. Specializzazione in Microbiologia nel 1981.
Dal 1982 all'84 assegnista CNR presso l'Istituto di Fisiologia Umana dell'Università di Catania. Dal 1985 al 1991 dirigente biologo presso il Centro di Ematologia e di Immunoematologia pediatrica dell'Ospedale di Paternò (CT). Dal 1991 al settembre 2001 dirigente presso il Laboratorio Analisi del P.O. S. Bambino di Catania, divenendone successivamente Direttore, prima incaricato e infine titolare (da giugno 2005).
Ha acquisito diverse esperienze professionali nell'ambito dell'immunologia e della oncologia sperimentale, occupandosi dello studio della cinetica e turnover tumorale. Ha collaborato con diversi centri di ricerca fra i quali l'Istituto Frachklinik Hornheide dell'Università di Munster, dove ha appreso tecniche di citofluorimetria per lo studio della biologia e genetica tumorale e protocolli di chemioterapia. Ha frequentato inoltre il Laboratorio di citofluorimetria ed immunologia dell'Università del Texas a Houston (Ospedale M.D. Anderson), ove ha appreso vari tests per lo studio dell'immunità (ADCC, NK, tests di citotossicità, ecc). I risultati di queste collaborazioni lavorstive sono stati oggetto di pubblicazioni su riviste internazionali (v. Nature, Neuroendocrinology, ecc.).
E' valutatore interno riconosciuto dall'ALP (Associazione interdisciplinare per la qualità e l'Accreditamento Professionale dei Laboratori Clinici), socia Sibioc (Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica) e del Club della Qualità.
E' coautrice di 27 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali.

 

Equipe
Dirigenti Medici
Manlio Cimino, Grazia Giovanna Politi
Dirigente Biologo Giuseppe Calanna

Attività

 

 

Assistenziale
Oltre la diagnostica di base di chimico-clinica, immunologia ed ematologia e coagulazione vengono eseguite diverse indagini specialistiche, alcune delle quali rappresentano un riferimento regionale e provinciale in quanto vengono eseguite solamente in alcuni centri siciliani, che prevedono l'impiego di metodiche ELISA o Chemioluminescenza, di dosaggio di IgM a cattura).
•  Diagnostica delle infezioni funginee (riferimento regionale)
•  Ricerca dell'antigene Aspergillus Ag, Candida Ag e Ab, Micoplasma Pneumoniae IgG-IgM, Criptococco Neoformans
•  Follow-up pazienti trapiantati (riferimento regionale)
•  Ricerca antigene precoce CMV (PP65) in IFA
•  Diagnostica Malattia Celiaca (MC) (riferimento regionale)
•  Ricerca anticorpi anti-Gliadina (AGA IgA e IgG) ,Ricerca anticorpi anti-Transglutaminasi umana ricombinante (Anti- Tg IgA e IgG), Ricerca anticorpi anti-Endomisio su cordone ombelicale IFA (EMA IgA)
•  Diagnostica delle malattie congenite del complesso TORCH con particolare riguardo ai test di secondo livello (riferimento provinciale).
•  Diagnostica del metabolismo osseo (dosaggio paratormone, calcitonina, telepeptide N-terminale del collagene osseo (riferimento provinciale)
Altre linee di attività riguardano la diagnostica per: funzionalità tiroidea, oncologica, fertilità, cortico-surrenale, epatica, Epstein-Barr Virus, Listeria Monocitogenes, diabete.

Didattica

- Attività di tutoraggio per due progetti formativi in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria gestionale, oggetto delle seguenti tesi di laurea: "Monitoraggio delle attività in un laboratorio di analisi cliniche mediante tecniche SPC" e "Valutazione dei carichi di lavoro in un laboratorio di analisi cliniche mediante un approccio ingegneristico per processi".
- Attività di tutoraggio per un progetto formativo in collaborazione con la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e naturali. Corso di Laurea in Scienze Biologiche, oggetto della seguente tesi di laurea: Sieroprevalenza Toxoplasma gondii in donne gravide nella Sicilia orientale e indagine conoscitiva del rischio di trasmissione malattia e misure di Prevenzione.


Pubblicazioni
- Bruno C.M, Sciacca C., Cilio D., Bertino G., Marchese A.E., Politi G., Chinnici L. "Circulanting adhesion molecules in patiens with virus-related chronic diseases of the liver" World Joumal of Gastroenterology 2005.
- Cilio D., Sciacca C., Bertino G., Marchese A.E., Politi G., Chinnici L., Bruno C.M. "Possibile associazione di anemia normocitocromica con maggiore incremento delle molecole di adesione ICAM-l e VCAM-l in pazienti con cirrosi epatica: studio pilota". Annali italiani di medicina Vol.19 Ottobre 2004 Supplemento 2.
- Celano O., Fichera S., Musumeci V. Bonaccorsi V., Calanna G., Chinnici L., Damante A., Genuardi S., La Rosa A., Paladino A., Sciacca M., Zagami N., Marchese A.E. " La valutazione dei carichi di lavoro in un laboratorio clinico: un approccio ingegneristico per processi" Biochimica Clinica Vol 29 Marzo-Aprile 2005.
- Celano G., Fichera S., Milluzzo C., Cimino M., Chinnici L., Damante A., Di Stefano M., Mirulla P., Padalino M., Sciacca M., Marchese A.E. "Monitoraggio delle attivita' in un laboratorio clinico mediante tecniche spc" Biochimica Clinica Vol 29 Marzo-Aprile 2005.
- Marchese A.E., Beretta S., Bonaccorsi V., Catalano D., Chinnici L., Di Dio G., La Rosa A., Politi M.G., Schinocca L., Sciacca M., Vinci F., Milone G. "Utilita' della determinazione del galatomannano (platelia aspergillus) da bal in un caso di aspergillosi polmonare in un paziente immunocompromesso." Biochimica Clinica Vol 29 Marzo-Aprile 2005.

Relazioni

- "Approccio per processi all'attività del laboratorio analisi secondo le Vision 2000". Corso di aggiornamento "Nuove tecniche e qualità del laboratorio nell'approccio diagnostico del paziente". CT .......
- "Progetto di collegamento telematico tra Laboratorio analisi e UU.OO. quale evento accreditato ECM". Corso di aggiornamento "Information Technology e Laboratorio: realtà e prospettive future". SIBIOC Roma.
- "Il laboratorio nella celiachia". Corso di aggiornamento "Malattie autoimmuni: diagnosi istologiche e di laboratorio" Ordine Nazionale dei Biologi, Catania
- "Qualità e sicurezza nella fase pre-analitica del Laboratorio analisi: Norme ISO 9000 e L.gs. 626" Corso di aggiornamento "Recenti acquisizioni in medicina di laboratorio" Catania.


Organizzazione di eventi
- Progetto formativo aziendale "Formazione per referenti del laboratorio analisi: utilizzo nuova tecnologia" (n° 16 Crediti Formativi E.C.M. assegnati per complessivi 160 crediti). Il corso era rivolto al Personale dirigente, tecnico ed infermieristico del Laboratorio analisi S. bambino. Obiettivo del corso è stato quello di fare apprendere la nuova tecnologia informatica che consente il collegamento telematico del Laboratorio alle UUOO..di degenza ad esso afferenti e di formare dei tutor in grado di fornire assistenza, intervenendo in prima battuta per la risoluzione dei problemi e per formare il Personale delle UU.OO. fruitore ed utilizzatore della nuova tecnologia.
- Progetto formativo aziendale "La gestione informatizzata dei dati del paziente: dall'UU.OO.al Laboratorio e dal Laboratorio all'UU.OO." (n° 7 Crediti Formativi E.C.M assegnati per complessivi 476 crediti). Il corso era rivolto al Personale medico ed infermieristico delle UU.OO. di degenza del S. Marta e S. Bambino. Obiettivo del corso è stato quello di creare dei Referenti all'interno delle UU.OO. di degenza in grado di utilizzare la nuova tecnologia informatica che collega tramite web il laboratorio analisi con i reparti e che consente di inserire la richiesta di indagini diagnostiche direttamente nel reparto e di consultare on line i risultati del laboratorio mano a mano che vengono refertati.
- Progetto formativo del Dipartimento dei Servizi dell'Azienda Ospedaliera Universitaria V .Emanuele -Ferrarotto-S.Bambino " Il sistema per la gestione della qualità nei servizi di diagnostica" (n° 6 Crediti Formativi E.C.M assegnati per complessivi 1200 crediti). Il corso era rivolto a tutte le professioni afferenti al Dipartimento dei Servizi di diagnostica. Obiettivo del corso è stato quello di implementare la qualità assistenziale fornendo gli strumenti di base per comprendere ed applicare correttamente le Vision 2000 nel proprio ambito lavorativo.

  

ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2009